Sentiamo spesso parlare di certificazione energetica ma pochi sono realmente informati su questa procedura che riguarda gli immobili e le case.

Si tratta di una documentazione che descrive dettagliatamente, dal punto di vista energetico, le caratteristiche e i consumi di un edificio. A questa attestazione si aggiunge un elenco di eventuali interventi che hanno l’obiettivo di ottimizzare le prestazioni energetiche.

Da questa certificazione emergono dei dati che consentono di mettere a confronto le caratteristiche energetiche della propria casa con i valori definiti dalla normativa vigente, per saperne di più consulta il sito www.studiotecnicolombardi.it.
All’interno della documentazione, infatti, sono elencati i principali indicatori che definiscono la prestazione energetica.

Uno degli indicatori più importanti descrive il cosiddetto fabbisogno specifico di energia primaria e, in base a questo parametro, ad ogni immobile viene attribuita una classe energetica.
In sostanza questo indicatore aiuta a quantificare il fabbisogno di energia, necessario per riscaldare l’ambiente e ne risulta che quello più basso corrisponde alla migliore prestazione energetica.

All’interno della certificazione si trova anche la voce relativa al fabbisogno di energia per il riscaldamento dell’acqua. Grazie a questo indicatore è possibile avere un’idea chiara di quanta energia è necessaria per produrre acqua sanitaria calda.

Se i risultati dell’analisi energetica non sono soddisfacenti, all’interno della certificazione vengono indicati tutti quegli interventi di miglioramento e manutenzione per riportare nella norma il quadro energetico della casa.

Le stesura dell’attestazione energetica si basa su una rigida normativa europea che mira ad abbassare i consumi energetici comunitari, ridurre e limitare le emissioni di anidride carbonica e risparmiare energia.

La certificazione si ottiene rivolgendosi ad un professionista, un certificatore energetico, che sia provvisto di abilitazione e attestato riconosciuto dalla regione di riferimento. Sarà lui ad occuparsi della raccolta dei dati dell’immobile, calcolando e definendo le caratteristiche energetiche.
Il prezzo di questa operazione è variabile ma, in linea di massima, oscilla tra i 500€ nel caso di una villa e i 300€ per un appartamento. Oggigiorno si può usufruire di molte offerte on line anche se occorre prestare la massima attenzione e dubitare di costi che sono al di sotto dei 100€. Non bisogna dimenticare, infatti, che si tratta di una certificazione molto importante che richiede conoscenze specifiche nel campo.